vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Letterati all'opera

Mostra bibliografica organizzata nell'ambito dell'iniziativa ArteLibro 2013 "Le biblioteche dell'Ateneo si mostrano" (18 settembre-3 ottobre 2013)
Letterati
Particolare della locandina, 2013 (Archivio Ficlit)
La locandina della mostra, 2013 (Archivio Ficlit)

Musica e letteratura intrattengono rapporti profondi in tutte le letterature europee: sorelle e rivali, esse si sono ciclicamente avvicinate e allontanate, in!uenzandosi, condividendo forme, lottando per il primato nelle arti.

La mostra intende seguire il filo rosso di questo rapporto dialettico attraverso i secoli, esponendo opere letterarie e critiche pubblicate tra il XVI e il XX secolo e acquisite dalla Biblioteca del Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica nel corso della sua lunga e complessa storia. L’attuale Biblioteca, infatti, raccoglie la documentazione bibliografica e archivistica di quattro Istituti universitari, due Dipartimenti (pre-riforma) e di numerosi letterati e studiosi, che hanno lasciato, a vario titolo, le proprie raccolte librarie all’Ateneo di Bologna.

Grazie alla disponibilità del Museo internazionale e Biblioteca della Musica di Bologna sono presenti in mostra anche riproduzioni di manoscritti e libretti a stampa che arricchiscono l’esposizione e sottolineano il continuo intrecciarsi nei secoli di poesia e musica.

Il percorso, in un gioco di rimandi tra epoche diverse, parte idealmente dall’antica Grecia, attraverso il recupero delle fonti classiche attuato a partire dall’Umanesimo, per rintracciare l’origine mitica dell’arte delle Muse e la sua naturale unione con la poesia. Attraversa, poi, la tradizione dei Salmi e delle Laudi cristiane, i riferimenti alla musica nella Commedia dantesca, le forme poetico-musicali dell’Ars nova trecentesca e i componimenti di Petrarca, divenuto nel Cinquecento canone poetico e fonte fecondissima di testi per il madrigale rinascimentale; giunge alla nascita del melodramma, tra la fine del XVI secolo e l’inizio del successivo, e ai suoi grandi autori (sopra tutti, Metastasio), soffermandosi sul confittuale rapporto che i letterati del Settecento ebbero con l’opera in musica. Infine, si chiude con alcuni esempi della grande tradizione musicale dell’Ottocento, esponendo una raccolta di libretti d’opera in cui sfilano opere di Verdi, Puccini e Wagner.

In evidenza

Mostra virtuale "Letterati all'opera"
Il portale archIVI ha pubblicato una Mostra virtuale relativa all'evento "Letterati all'opera"