vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

AlmaDante - Seminario dantesco 2015

Bologna 3-4 giugno - Dipartimento di Filologia classica e Italianistica Aula Pascoli - Via Zamboni, 32 - piano terra

dal 03/06/2015 alle 10:00 al 04/06/2015 alle 16:00

Dove Aula Pascoli, Dipartimento di Filologia classica e Italianistica

Contatto di riferimento

Aggiungi l'evento al calendario

Programma:

mercoledì 3 giugno

Ore 10.00 / 11.30 - I Sessione - Presiede Loredana Chines

Francesco Citti (Direttore del Dipartimento di Filologia classica e Italianistica)
Saluto ai partecipanti


Michele Piciocco (Università di Bologna), “In casa il conte Guido”: su un verso della tenzone fra Dante e Forese
Sebastiano Italia (Università di Catania), L’Ovide moralisé di Dante. Un episodio di Convivio IV, xxiii
Giulia Gaimari (University College London), Il ramo della discrezione. Un incontro fra Aristotele e la tradizione morale medioevale nel Convivio


Ore 12.00 /13.00 - II sessione - Presiede Andrea Battistini


Elisa Maraldi (Università di Bologna), Eclissi e terremoti nella morte immaginata di Beatrice (Vita nova 14)
Gaia Tomazzoli (Università Ca’ Foscari, Venezia), Le metafore della Commedia e il linguaggio figurato: una proposta di lettura


Ore 14.30 / 16.00 - III sessione - Presiede Daniela Branca


Roberto Janner (Université de Fribourg), Per il Catone dantesco
Alessandro Benucci (Université Paris Ouest Nanterre), “Pur che ’l sol ne riluca” : la ‘deinfernalizzazione’ luminosa del purgatorio dantesco
Filippo Gianferrari (University of Notre Dame), Quel che la storia insegna: L’Ecloga Theoduli e Policraticus 8.20-21 come modelli della serie esemplare di Purgatorio XII


Ore 16.30 - 18.00 - IV sessione - Presiede Luciano Formisano


Helena Phillips-Robins (University of Cambridge), Cantare i salmi nel paradiso terrestre di Dante
Ester Pietrobon (Università di Padova), In margine ai Sette salmi pseudo-danteschi: attribuzione e problemi di stile
Tommaso Salvatore (Università di Salerno), Un manoscritto dantesco ‘nascosto’ in un dipinto di Filippino Lippi


giovedì 4 giugno


Ore 9.30 / 11.00 - V Sessione - Presiede Gino Ruozzi


Matthias Bürgel (Universität zu Köln), “Videns etiam, se non proficere in conversione gentis illius nec assequi posse propositum”: note sulla “superbia” del sultano (Par. XI, 101)
Katherine Powlesland (University of Cambridge), Il coinvolgimento del lettore e la scala celeste in Paradiso XXII
Kristina Landa (Università di San Pietroburgo - Università di Bologna), Affetto, effetto e carità negli ultimi canti del Paradiso


Ore 11.30 / 13.00 - VI sessione - Presiede Luisa Avellini


Alessandra Forte (Scuola Normale, Pisa), Miniature come glosse: i guardiani di Inf. XII nei codici trecenteschi della Commedia
Chantal Jacqueline Gustaw (University of St Andrews), Jacomo della Lana: Leggere Paolo attraverso Tommaso d’Aquino
Giuseppe Alvino (Università di Genova), Per un confronto delle tre redazioni del Comentum di Pietro Alighieri: l’inizio dell’Inferno


Ore 14.30 - 16.00 - VII sessione - Presiede Paola Vecchi


Valentina Rovere (Università di Roma Tre), Dante e Boccaccio: la Commedia tra Genealogia e De Montibus
Dario Pisano (Università di Firenze), Dantismi nel Simposio di Lorenzo de’ Medici: il contrapasso retorico
Vincenza Accardi (Università di Roma Tre), Tracce dantesche nel Tasso lirico


Discussant:
Giovanni Baffetti, Bruno Basile, Bruno Capaci, Carlo Delcorno, Francesco Ferretti, Giuseppe Ledda, Angelo Mangini, Lara Michelacci, Ronald Martinez, Emilio Pasquini, Anna Pegoretti, Francesco Sberlati, Marco Veglia, Riccardo Viel