vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

#3 Spectres of (Post-)Modernity

International travelling seminar / Convegno itinerante 2016/2017 Bologna, L’Aquila, Luxembourg, Saint-Étienne

23/09/2016 dalle 10:00 alle 18:00

Dove Dipartimento di Filologia classica e Italianistica - Aula Pascoli (piano terra)

Aggiungi l'evento al calendario

Beyond the Spectre / Al di là dello spettro
Theory and History of Contemporary Spectrality / Teoria e storia della fantasmaticità contemporanea

International travelling seminar / convegno itinerante 2016/2017

Bologna, L’Aquila, Luxembourg, Saint-Étienne

Comitato scientifico: M. Fusillo and M. Lino (University of L’Aquila), S. Lazzarin (University of Saint-Étienne), A.M. Mangini and G. Benvenuti (University of Bologna), E. Puglia and N. Roelens (University of Luxembourg)

 

#3 Spectres of (Post-)Modernity / Spettri del (post-)moderno

10.00: Saluti: Francesco Citti (Direttore del Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica)

10.30: Chair: Vittorio Roda (Università di Bologna)

Simona Cigliana (Università di Roma, La Sapienza), Il fantasma senza spirito. Storie di
apparizioni, ectoplasmi e spettri agli albori della modernità

Morena Corradi (City University of New York), Spettri a teatro: la cultura magnetica nella
Milano postunitaria tra intrattenimento, terapia e chiaroveggenza

11.30: Pausa

11.45: Lara Michelacci (Università di Bologna), Capuana e le forze occulte. Qualche ipotesi di costruzione del personaggio

12.15: Discussione

14.30: Chair: Massimo Fusillo (Università dell’Aquila)

Remo Ceserani (Università di Bologna), Un fantasma si aggira nell’epoca della società liquida

Giacomo Manzoli (Università di Bologna), Farsi spettri come atto di sublimazione. Appunti per una rilettura di Farenheit 451

15.30: Pausa

15.45: Ferdinando Amigoni (Università di Bologna), “Lascia una traccia del tuo passaggio”: spettri nel photomaton

Lucia Quaquarelli (Université Paris-Ouest Nanterre): Anne Frank au pays du Manga:
hantologie croisée
tra fantasmi, avatar e appropriazione dell’altro

16.45: Discussione