vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Il testo e l'inconscio. L’interpretazione tra critica e clinica

Convegno Internazionale, Bologna, 11-12 maggio 2012. Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, con il patrocinio della Facoltà di Lettere e Filosofia, del Centro Studi “La permanenza del Classico” e della Società Psicoanalitica Italiana.

dal 11/05/2012 alle 09:00 al 12/05/2012 alle 13:00

Dove Biblioteca Universitaria di Bologna, via Zamboni 35

Contatto di riferimento Gian Mario Anselmi, Maria Cecilia Bertolani, Roberto Brigati, Paolo Capuzzo, Federico Condello, Antonella Di Ceglie

Recapito telefonico per contatti 0512098550

Aggiungi l'evento al calendario

Nato dall’originale collaborazione del Dipartimento di Filologia Classica e Medioevale e della Società Psicoanalitica Italiana, con il patrocinio della Facoltà di Lettere e Filosofia e del Centro Studi “La permanenza del Classico”, il Convegno Il testo e l’inconscio ripropone provocatoriamente una questione che il dibattito critico recente ha accantonato, più che superato: in che modo e in che forme la psicoanalisi può contribuire all’analisi dei testi letterari? Quali elementi accomunano l’“interpretare” dei critici letterari e l’“interpretare” dei clinici psicoanalitici? Alla prova dei fatti e alla luce delle più recenti teorie, quali canoniche “letture” psicoanalitiche – dal Sofocle di Freud al Platone di Lacan – appaiono tuttora fertili e fondate?

Per rispondere a questi interrogativi, si sono dati appuntamento – in una densa due-giorni che si svolgerà presso l’Aula Magna della Biblioteca Universitaria, via Zamboni 35 ­– alcuni fra i più autorevoli rappresentanti dei campi disciplinari coinvolti: psicoanalisti (fra cui Simona Argentieri e Stefano Bolognini), critici e teorici della letteratura (fra cui Stefano Agosti e Giovanni Bottiroli), antichisti (fra cui Lowell Edmunds), filosofi (fra cui Giulia Sissa).

La “critica letteraria psicoanalitica” – ha scritto anni fa Harold Bloom – “ha due caratteristiche: essa non è né letteraria né psicoanalitica”. Il dialogo offerto dal Convegno Il testo e l’inconscio si propone di contribuire al superamento di questi e simili pregiudizi, e al rilancio del dialogo fra ambiti disciplinari la cui solidale e sostanziale unità – nel nome delle comuni pratiche interpretative – è sancita e garantita fin dall’origine della psicoanalisi.

 

VENERDÌ 11 MAGGIO

9.00 Saluti delle Autorità

9.30 PRIMA SESSIONE. Presiede Niva Lorenzini

STEFANO BOLOGNINI (SPI, IPA), Madame Bovary c'est moi,...c'est toi,...c'est nous tous! LOWELL EDMUNDS (Rutgers, The State University of New Jersey), La lettura freudiana dell’“Edipo re”: non abbastanza freudiana? 11.00-11.30 Pausa GIANFRANCO BONOLA (Università di Roma Tre), Il “Mosè” e l’ebraismo di Freud FILIPPO MARINELLI (SPI, IPA), La personale cosmogonia del Signor Perseo 12.30 Discussione | 13.00 Chiusura dei lavori

15.00 SECONDA SESSIONE. Presiede Ferdinando Amigoni

SIMONA ARGENTIERI (AIPsi, IPA), Gli inganni dell’Io narrante in psicoanalisi e in letteratura GIOVANNI BOTTIROLI (Università di Bergamo), Un racconto nebbioso: registri lacaniani e regimi di senso in “Heart of Darkness” GIORGIO SASSANELLI (SPI, IPA), L’interpretazione fra metodo, clinica e mito: la dimensione preconscia 16.30-17.00 Pausa ARRIGO STARA (Università di Pisa), “Interpretare! Che brutta parola”: leggendo “The Beast in the Jungle” di Henry James FELICE CIMATTI (Università della Calabria), D.H. Lawrence e la psicoanalisi 18.00 Discussione | 18.30 Chiusura dei lavori

SABATO 12 MAGGIO

9.30 TERZA SESSIONE. Presiede Francesco Citti

ANTONIO A. SEMI (SPI, IPA), L’interpretazione tra “torre” e “porre” MARTIN RUEFF (Université de Genève), “Abbiamo imparato da Freud che il grammaticale si poteva compiere nel cuore stesso dell’individuale”: Lévi-Strauss lettore di Freud GIULIA SISSA (University of California, Los Angeles), Il simposio dei significanti: Lacan legge Platone 11.00-11.30 Pausa MAURIZIO BALSAMO (SPI, IPA, Université Paris 7-Diderot), De Certeau lettore di Freud STEFANO AGOSTI (Università “Ca’ Foscari”, Venezia), Parola della poesia e parola dell’Altro 12.30 Discussione | 13.00 Chiusura dei lavori

Per informazioni sul Convegno:

cecilia.bertolani@unibo.it;

roberto.brigati@unibo.it;

paolo.capuzzo@unibo.it;

federico.condello@unibo.it;

antonella.diceglie@spiweb.it