vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Unità operativa bolognese del Centro Italiano dell'Année Philologique (CIAPh)

L'Unità operativa bolognese del Centro Italiano dell'Année Philologique (CIAPh) contribuisce ogni anno a censire la produzione scientifica italiana nel campo dell'antichità classica.

Coordinatore: Camillo Neri

Collaboratori: Daria Bertolaso, Stefano Ceccaroli, Francesco Citti, Alessandro Cristofori, Francesca Delneri, Valentina Garulli, Marco Ercoles, Elena Esposito, Leonardo Fiorentini, Lucia Pasetti, Elena Pavini, Rachele Pierini, Carla Salvaterra, Stefano Valente, Claudio Zamagni.

Dal 2001 è attiva presso il Dipartimento di Filologia Classica e Medioevale dell'Università di Bologna l'Unità operativa bolognese del Centro Italiano Année Philologique (CIAPh), che ha sede presso il Dipartimento di Archeologia e Filologia Classica dell'Università di Genova ed è diretto dal prof. Franco Montanari. Il CIAPh si giova inoltre di unità operative presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali di Cremona (Università di Pavia) e il Dipartimento di Filologia Classica dell'Università di Pisa.

Ogni anno, un gruppo di giovani studiosi coordinati dal prof. Camillo Neri procede allo spoglio e alla schedatura in rete di quasi un centinaio tra periodici e volumi miscellanei italiani appartenenti al campo degli studi classici.

Oltre al Centro Italiano (CIAPh), la rete internazionale dell'Année Philologique, guidata dalla Direzione e Redazione principale di Parigi, comprende altre tre redazioni nazionali (Cincinnati-USA, Heidelberg-Germania, Granada-Spagna) e due uffici di corrispondenza (Svizzera e Canada). Essa produce quello che a tutt'oggi è il principale repertorio bibliografico sull'antichità classica, pubblicato annualmente sia in forma cartacea (L'Année Philologique. Bibliographie critique et analytique de l'antiquité gréco-latine, fondée par J. Marouzeau, continuée par J. Ernst, Paris, Société Internationale de Bibliographie Classique), sia in forma di banca dati in linea (http://www.annee-philologique.com/aph/).